L’angelo di Alfredo 
Giugno 1981. A Vermicino, poco fuori Roma, un bimbo di sei anni scivola in un pozzo artesiano. Si chiama Alfredo Rampi. L’Italia intera segue in TV le operazioni di salvataggio: un’interminabile diretta destinata a segnare per sempre la nostra storia. A 54 ore dall’incidente, il volontario Angelo Licheri si cala in quel terribile budello. Trova Alfredino ancora vivo ma l’estremo tentativo di riportarlo in superficie non riuscirà.
Nel 30° anniversario della tragedia di Vermicino, Angelo Licheri ritrova i protagonisti di quel soccorso e assieme a loro ricostruisce cosa successe in quelle ore tragiche e ancora gonfie di speranza. Un racconto febbrile ed emozionante, che propone dettagli inediti sulla vicenda e sull’eccezionale tentativo di Angelo.
Lo sguardo della macchina da presa supera il buio di quel pozzo maledetto per raccontare anche il Licheri di questi ultimi trent’anni: una vita fuori dall’ordinario, che lo ha visto protagonista anche della grottesca fase giudiziaria che seguì la tragedia e che lo ha poi portato per lunghi anni in Africa, lontano dal clamore e dai riflettori. Una vita che lo ha segnato profondamente, anche nel corpo, ma che ha fatto di lui un vero eroe del nostro tempo.
Il film è anche testimonianza del fiore nato da quella insostenibile tragedia: il “Centro Alfredo Rampi”, fondato dalla madre di Alfredino, impegnato a diffondere la cultura della prevenzione dei rischi ambientali, perché non si debba mai più ripetere un’altra Vermicino.

:: Il film gode del patrocinio morale del Centro Alfredo Rampi ::

Guarda il trailer  |  Fai una donazione per Angelo Licheri

          

          

—————————————————————————————————————–


Alfredo’s angel
June 1981. In Vermicino, just outside Rome, a six-year-old child slips into an artesian well. His name is Alfredo Rampi. All Italy watches the rescue operations on TV: an endless live broadcast which will mark Italian history forever. 54 hours after the accident, Angelo Licheri volunteers to let himself down that dreadful narrow well. He finds Alfredino still alive, but his extreme effort to take him to the surface will not be successful.
On the  30th anniversary of the tragedy, Angelo Licheri meets those who played a role in that rescue in Vermicino and recollects those hectic hours full of hope and despair. A touching story revealing new details and implications on Angelo’s exceptional deed. The outlook of the camera is not confined on Vermicino, but on other episodes of Angelo’s life, from his youth in Sardinia, to his stay in Africa and his present condition of disabled, all of which sketch the portray of an extraordinary man.

Condividi questa pagina

Partner

  • Cheap reliable web hosting from WebHostingHub.com.
  • Partner
  • Partner
  • Partner